Italiano


 

 si festeggiano i 150 anni della Prima Internazionale

Il 28 settembre 1864 presso la St. Martin’s Hall a Londra veniva costituita l’Associazione Internazionale dei Lavoratori (AIL), meglio conosciuta come Prima Internazionale.

 

«Prima della fondazione dell’Internazionale tutte le diverse organizzazioni erano state società fondate da alcuni radicali delle classi dirigenti per gli operai, mentre l’Internazionale era costituita dagli operai per se stessi».
Karl Marx

 

* * *

Congressi della Prima Internazionale

 

  • 1864 4 ottobre: Congresso costitutivo, a Londra, durante un comizio di solidarietà con la Polonia oppressa. Il Congresso si tenne alla presenza delle delegazioni operaie inglese e francese, e di invitati di altri paesi, tra cui rifugiati politici in esilio nella capitale inglese (tra cui Marx); inoltre, si incominciò a parlare di Associazione Internazionale da un primissimo incontro, a Londra, tra operai inglesi e francesi, durante l'Esposizione universale nel 1862, il tutto finanziato dal governo di Napoleone III. Nel 1863, ci fu un grande meeting da parte degli operai di Londra a favore della indipendenza della Polonia. In questa occasione vi furono invitati anche sei delegati parigini per poter dibattere della lotta contro il Capitalismo. Fu eletto un Consiglio generale, con sede a Londra, il quale tenne, tra il 1864 e il 1872, 385 sedute.

  • 1864 1º novembre: approvazione Statuto provvisorio da parte del Consiglio generale.

  • 1865 25 - 27 settembre: prima Conferenza internazionale, a Londra.

  • 1866 3 - 8 settembre: I Congresso, a Ginevra (assente Marx). Massiccia partecipazione di delegati francesi e svizzeri, oltre ai rappresentanti inglesi e tedeschi, e i delegati del Consiglio generale. Si confrontano e scontrano le tendenze mutualiste e collettiviste. Importante è la risoluzione a favore della lotta per la limitazione della giornata lavorativa a otto ore, che verrà posto come uno degli obiettivi dell'Associazione.

  • 1867 2 - 8 settembre: II Congresso, a Losanna (assente Marx). Delegati svizzeri, francesi, tedeschi, belgi, italiani, inglesi. Predominano ancora i proudhoniani. Temi discussi: cooperazione; credito popolare; istruzione (indirettamente lo Stato).

  • 1868 6 - 13 settembre: III Congresso, a Bruxelles. Delegati belgi, inglesi, svizzeri, tedeschi, francesi, un italiano e uno spagnolo (assente Marx). Fu discussa approvata la tesi sulla socializzazione dei mezzi di produzione, proposta da Marx. Debellati i proudhoniani, prevale la linea classista.

  • 1869 5 settembre: IV Congresso, a Basilea. Delegati per la maggioranza francesi e svizzeri; poi belgi, tedeschi, e spagnoli; Bakunin e Caporusso per l'Italia (assente Marx); sei membri del Consiglio generale. I mutualisti ripropongono i punti sulla socializzazione della terra, abolizione del diritto di eredità, centralizzazione e aumento dei poteri del Consiglio generale, già discussi e decisi al congresso di Bruxelles. L'assemblea riconferma le risoluzioni già adottate e i mutualisti devono uscire dall'A.I.L.

  • 1870: il Congresso che si sarebbe dovuto tenere a Magonza, non si tenne per lo scoppio della guerra franco-prussiana.

  • 1871 18 marzo: fondazione della Comune di Parigi.

  • 1871 17 - 23 settembre: seconda Conferenza internazionale, a Londra (Marx ed Engels partecipano).

  • 1872 2 - 7 settembre: V Congresso ("ultimo"), all'Aja (Marx ed Engels partecipano). Il Consiglio generale si trasferisce a New York (fino all'estate del 1874), sotto la direzione di Sorge.

  • 1873 7 - 13 settembre: "VI Congresso", a Ginevra. Fallito per l'assenza di delegati Usa, francesi, inglesi, tedeschi, italiani, spagnoli, portoghesi, austriaci, ungheresi. Ci furono quasi esclusivamente svizzeri.

  • 1876 15 luglio: alla conferenza di Filadelfia viene dichiarato ufficialmente lo scioglimento dell'A.I.L.


Karl Marx

 

Indirizzo inaugurale dell'Associazione internazionale degli operai

1864

 

 

Karl Marx

Istruzioni per i delegati del Consiglio Centrale Provvisorio

1867

 

 

Friedrich Engels

 

I bakuninisti a lavoro

note sull'insurrezione in Spagna dell'estate 1873

 

 

Karl Marx

 

Appunti sul libro di Bakunin "Stato e anarchia"

1875

 

 

Karl Marx e la Prima Internazionale

Negli anni dell’Internazionale nacquero, in diversi paesi, numerosi periodici che facevano riferimento ai suoi ideali e alla sua organizzazione. Alcuni sarebbero sopravvissuti anche alla fine dell’Associazione, nel 1876. Accanto a organi a carattere più fortemente ideologico, ne sorsero altri (tra cui il belga «L’Internazionale» e l’italiano «La plebe») con periodicità intensa, quotidiana o bisettimanale, e attenti alla cronaca politica dei rispettivi stati. In diversi paesi vennero inoltre pubblicati giornali degli esuli parigini dopo la sconfitta della Comune.

Lavoratori di tutto il mondo, unitevi!

 

La Prima Internazionale

Associazione internazionale dei lavoratori

 

( 1864-1876)